Pro-Ana e Pro-Mia

I siti pro-ana e pro-Mia: le proposte di chiusura ed il dibattito


 
Per Pro ANA e Pro Mia si intendono promozione, diffusione, enpowerment  ed autoaiuto inerenti  comportamenti legati a disturbi del comportamento alimentare pro Anoressia e Pro Bulimia . Messaggi ed informazioni sono lanciati attraverso  piattaforme social come  facebook con pagine aperte ed a numero chiuso, Twitter  su specifiche keywords   e per web sotto forma di chat  blog, ecc.
A fronte di pochi blog in cui è evidente un tentativo di condividere costruttivamente esperienze e percorsi di cambiamento per uscire dal tunnel della malattia, nella maggior parte dei casi Pro ANA e Pro MIA  sono veri e propri manifesti ideologici che promuovono idee e comportamenti distorti  ed istigano a  disturbi alimentari. All’ interno di questi topoi virtuali, giovani donne con età che parte dai 13 anni si scambiano consigli e diete, si accolgono tra loro non per guarire ma per condividere e rinforzare il delirio. Sono diffusi simboli come   The Bikini Bridge, (il ponte del bikini tra le ossa sporgenti del bacino che  ben teso  non deve  l’ addome) , e the  Tigh gap , la distanza tra la parte mediale delle cosce che non si deve sfiorare  a ginoccia unite. con tanto di formula trigonometrica esplicativa. Keywords , che su google aprono un universo inimmaginabile, sono Thinspiration Thinspo, Bonespo Anamia Skinny ecc.
Da pochi anni nei siti “classici”  si vanno rarefacendo i contributi, ed il segnale chiaro è che i gruppi Pro Ana e Pro Mia stanno scegliendo piattaforme criptate di utilizzo ormai corrente come what’s up, fruibili su qualunque smartphone.
Il fenomeno Pro ana e Pro mia ha innescato un  serio dibattito etico politico sociologico riguardo la opportunità o meno di chiudere tali comunità per istigazione all’ autolesionismo e diffusione di pratiche insane.  Al momento attuale alcuni  progetti di legge fermi in parlamento  sono fermi per le numerose critiche sull’ opportunita di censurare in sede penale giovani donne malate. 


Cosa si dicono le ragazze ( da una ricerca rapida su google)

 
I dialoghi riportati sono presi da blog in chiaro, disponibili a tutti, e paradossalmente queste giovani tra loro esplicitano idee distorte  senza reticenze. Spesso ana è vissuta come una DEA della perfezione. 



DECALOGO, MOLTO SIMILE A DELLE LEGGI DA NON TRASGREDIRE PER RAGGIUNGERE LA “DEA PERFEZIONE”:

– Se non sei magra, non sei attraente;
– Essere magri è più importanti che essere sani;
– Compra dei vestiti, tagliati i capelli, prendi lassativi, muori di fame, fai di tutto per sembrare più magra;
– Non puoi mangiare senza sentirti colpevole;
– Non puoi mangiare cibo ingrassante senza punirti dopo;
– Devi contare le calorie e ridurne l’assunzione di conseguenza;
– Quello che dice la bilancia è la cosa più importante;
– Perdere peso è bene, guadagnare peso è male;
– Non sarai mai troppo magra;
– Essere magri e non mangiare sono simbolo di forza di volontà e autocontrollo.


ALCUNI COMMENTI PRESENTI NELLE CHAT


“Sono una obesa di merda faccio schifo ogni volta che mangio mi sento in colpa ma non riesco a frenarmi sono alta 1.70 e peso 60. Datemi una mano vanno bene anche solo 10 kg”

“ Io sono alta 1:75 e peso 57 ma secondo me è troppo. Insomma avete presente una balena incinta? Ecco sono così. Il mio obbiettivo é 45 ma ho bisogno di aiuto”

“Ciao io mi chiamo XXXXXX ho 15 anni peso 49kg e sono alta 1,60 il mio corpo fa schifo grazie al sito pro ana non mangero` perché il cibo è solo un nostro nemico.

“Essere pura vuol dire essere magra essere magra vuol dire essere perfetta!!! ! È questa la mia filosofia.”

“Ho XX anni, faccio danza classica e sinceramente non é che odio il mio corpo, ma vorrei dimagrire massimo 5 kili.. sono alta 1.53 e peso 39-40 kg. Non dico di essere grassa, e neanche di diventare anoressica, però dovrei cercare di mangiare meno.. il problema è che non sono una tipa da dieta.. odio frutta e verdura, E mangio spesso carne e pasta.. per favore datemi qualche consiglio.. non mi voglio rovinare la vita essendo anoressica però voglio dimagrire. Per caso qualcuno sa dirmi cosa posso mangiare senza problemi per dimagrire? O magari qualche "tattica"per togliere giusto quei 4/5 kili dalle cosce?. Voglio accettarmi senza diventare pelle e ossa. RISPONDETEEE

“Io tutto bene,sono 4 giorni che non supero le 250 calorie. Ho perso gia 3 kg wow. Ma oggi ho deciso si aumentarle per far si che non mi si blocchi il metabolismo come al solito e dover ridurmi a digiunare per perdere un kilo. Spero funzioni!! Secondo voi come dovrei fare per non bloccarmi il metabolismo?”

“Ciao a tutti,sono nuova. Mi presento. Ho passato un anno di anoressia,arrivando a 40 kili per 1.75 cm. Ora ho ripreso peso,sono arrivata a 55. Sono una stupida ciccioma non faccio altro che mangiare. Ma mi impegnero nel mio obbiettivo,ritornare a 40. E insieme a voi ce la faro. Ciao ciao .”


I consigli che circolano in rete

I TUOI CHE TI COSTRINGONO A MANGIARE:

- Ho mangiato a casa di ... ;
- Non sto bene, forse ho la gastrite;
- Oggi ho mangiato troppo;
- La mia dieta non me lo consente;...
 
Beh, se non cadono in queste scuse, vorrà dire che dovrai mangiare.. ma non tutto quello che ti mettono nel piatto.. cerca sempre di mangiare poco o niente.. e poi, allenati.. molto.. fino a perdere quasi il doppio delle calorie che hai assunto..

HAI FAME, NON RESISTI ALLA TENTAZIONE:

- Pensa a cose orribili, schifose, che ti mettono il vomito.. ti passerà la fame;
- Metti a un polso un elastico, ogni volta che hai fame tiralo e dì a te stessa: "non devo mangiare";
- Pensa che se non mangi dimagrisci, e arrivi alla perfezione;
- Guarda video di ragazze magrissime..;
- Bevi, molto.. molta acqua.. tè verde, tè al finocchio.Se non riesci a resistere alla tentazione... Prendi un alimento con pochissime calorie (mandarino, kiwi, carota, cetriolo.. ecc..) taglialo in pezzi molto piccoli e assaporane pezzo per pezzo.. non avrai fame per molte ore.


DURANTE IL GIORNO: 


- Muoviti, più che puoi.. in ogni situazione (quando sei seduta muovi le gambe o le mani e tieni la schiena dritta, bruci più calorie; quando     sei in piedi cammina, sempre, oppure muoviti;
- Allenati (corsa o/e ciclette o/e nuoto o/e danza ecc...)
- Non assumere più di 400 calorie;
- Consuma il doppio delle calorie che assumi.In una settimana ho perso 2 chili, facendo così :)

COME NASCONDERE IL VOMITO


- Prima di vomitare, legati i capelli. Eventuali tracce di vomito nei capelli sono per gli altri un segnale inequivocabile di quello che fai                                                                                                                                      - Tira lo sciacquone almeno 2 volte dopo aver vomitato, onde evitare che qualcosa resti a galleggiare nel water, e quindi che venga visto dalla persona che userà il bagno dopo di te.                                               - Apri la finestra, così da cancellare eventuali odori.                                                                                                   - Vomita nella doccia, o apri la doccia, in modo da attutire gli eventuali rumori.                                              - Non mangiare nè bere niente di rosso: in molti casi può capitare di vomitare sangue, quindi non si può stabilire quando si tratta di una cosa seria o quando è semplicemente dovuto a ciò che si è ingerito. - Bevi acqua a litri. L’acqua frantuma il cibo e aiuta a vomitare con più facilità e rapidità.                               - Prediligi cibi morbidi: si vomitano con più facilità. Usa uno spazzolino da denti per provocarti il vomito, per evitare di sfregare o corrodere le dita.                                                                                                    - Appallottola una bella manciata di carta igienica e posala sul fondo del water: oltre a cancellare i rumori, eviterà gli schizzi di rimbalzo.                                                                                                                         - Alza sempre l’asse prima di vomitare, e quando hai finito controlla sempre di non aver macchiato niente. In caso, pulisci intorno con un po’ di carta, o usa lo spazzolone per l’interno della tazza.Se sei con altra gente (al ristorante, o anche semplicemente in casa), dopo aver vomitato guardati in uno specchio: potresti avere un colorito diverso o i lucciconi agli occhi. In quel caso datti una sistematina: sciacquati la faccia con acqua freddissima o se sei truccata ritoccati un po’ il trucco che potrebbe essersi rovinato. Così non insospettirai nessuno.                                                                                                       -Sciacqua la bocca con acqua e bicarbonato per evitare che lo smalto si danneggi, e con del colluttorio in modo da togliere cattivo sapore e odore. Poi mastica un chewing-gum.                                                         - Assicurati di chiudere sempre a chiave la porta del bagno.                                                                                 - Se ci metti molto tempo, preparati una scusa plausibile (es. una lunga coda al bagno del ristorante, un episodio di stitichezza, ecc…).                                                                                                                                          - Quando il tuo “rituale” è stato portato a termine, bevi un po’ di integratore salino tipo Gatorade, Powerade, o Enervit.                                                                                                                                                           - Ripeti regolarmente la routine due o tre volte al giorno…”

Dal Sito del Dott. Fabio Piccinni: pro-mia-istruzioni-per-l' uso

 
MOTIVI PER NON MANGIARE 

- Se oggi mangi,domani sarai grasso...resisti un giorno in più
- Non hai bisogno del cibo
- Sarai capace di correre più veloce senza tutto quel grasso che ti tiene indietro
- Le persone si ricorderanno di te come quello "bello e magro"
- I ragazzi vorranno conoscerti,non ridere di te e andare via
- Potrai vedere finalmente le tue splendide ossa
- Sarai uguale ai/le modelli/e
- Solo le persone magre sono aggraziate
- E' il cibo più importante della felicità nella vita?
- Potrai vestirti come vuoi, le persone magre stanno bene in ogni genere di vestito
- Quando ti siedi, potrai smetterla di preoccuparti perché si vedono la pancia e le cosce e ti si scopre il sedere
- In ogni situazione non ti sentirai più goffo e inadeguato
- Non ti alzerai più la mattina sentendoti un cesso davanti allo specchio
- Quando ti guarderanno non sarà più perché sei grasso, ma perché sei bello
- Potrai andare al mare e in piscina senza vergognarti
- Non dovrai patire il caldo perché potrai indossare pantaloni corti e gonne
- Non sentirai più dire cose del tipo "sei carino perché hai un bel viso"
 - Non dovrai sforzarti per tenere la pancia in dentro e le braccia staccate dal corpo
- Potrai mangiare davanti agli altri senza vergognarti, perché nessuno penserà più che sei una balena che si sta abbuffando
- In discoteca potrai ballare senza sentirti un cretino
- Potrai portare i capelli come ti pare perché tanto il tuo viso sarà magro come tutto il resto
- Non proverai più invidia per le persone più magre di te
- Non sarai più inferiore a nessuno
- Sarai finalmente felice 


ALTRI TRUCCHI 


-Bevi un bicchiere d'acqua ogni ora (riempie lo stomaco e in più depura)

-Guarda foto di modelle e attrici che ti siano di ispirazione
 -Lavati spesso i denti ( oltre ad avere sempre l'alito fresco, ti passerà la voglia di sporcare una bocca appena lavata)
-Mangia molto lentamente (ci vuole sempre un po' prima che il tuo stomaco si renda conto di essere pieno)
 -Mastica e poi sputa tutto prendi le vitamine (eviterai stanchezza, mal di testa, tutti i problemi dovuti alla scarsa alimentazione)
-Tieniti occupato (avrai meno tempo per pensare a mangiare)
-Quando hai fame mangia qualche caramella senza zucchero
-Non mangiare niente più grande del tuo palmo
-Pesati spesso
-Indossa dei jeans molto stretti (ti ricorderanno sempre che devi dimagrire)
-Mentre mangi, cammina
 -Aiutati con siti come questo
-Consuma fibre (si espandono nel tuo stomaco facendoti sentire pieno)
-Concentrati su ogni morso (dopo un po' ti passerà la voglia di mangiare)
-Mai mangiare davanti alla tv o leggendo
-Tieniti lontano da situazioni in cui sai che sarai portato a mangiare chewing-gum senza zucchero
-Digiuna spesso (ma mai per più di 20 giorni)
-Sei sei tentato dal cibo conta fino a 100, aspetta 20 minuti (vedrai che alla fine ti passerà)
-Fai ginnastica compra dei vestiti meravigliosi, ma un paio di taglie in meno fallo per te stesso!!!
-Tieniti in movimento in qualsiasi situazione (anche seduto, muovi le gambe, le mani, ecc)
-Dormi almeno 6 ore per notte (la stanchezza aumenta il senso di fame)
-Gioca con il tuo cibo (es: crea figure nel tuo piatto, ecc)
-Mai mangiare dopo le 6 di sera
 -Bevi molto te' verde
-Mangia con la mano che non usi (se sei destro usa la sinistra e viceversa)
 -Bevi finché non ti senti come se stessi per vomitare
-Al ristorante, ordina qualcosa che non ti piace (più della metà rimarrà nel piatto)
-Mangia solo finché i crampi allo stomaco saranno passati
-Poniti degli obiettivi di peso
 -Guarda le altre persone mangiare, e sentiti superiore!
-Quando hai fame, balla e canta le tue canzoni preferite se sei tentato dal cibo, esci a fare una passeggiata

 COME NON DESTARE SOSPETTI 


 -Non parlare mai del tuo peso con nessuno.
 -Comportati come se tu non sappia assolutamente niente di diete e peso.
 -Non lasciare che le persone notino come sono larghi i tuoi vestiti
-Cerca di mangiare solo quando i tuoi familiari o amici sono con te (e usa il tempo in cui sei solo per non farlo)
-Entra ed esci spesso dalla cucina. Questo darà l'idea che mangi
-Lascia resti di cibo o piatti sporchi in giro (prepara qualcosa e buttalo via, gli altri -penseranno che l'hai mangiato)
-Portati sempre fuori qualche snack (facendoti vedere) e poi fuori buttalo via
-A casa di' che mangi da un amico, all'amico di' che hai già mangiato a casa
-Inventati delle allergie a certi cibi
 -Fingi un mal di pancia o cose così
-Di' che sei stato invitato fuori a cena, poi vai a fare una passeggiata
-Di' che mangi in camera tua, poi in camera tua butta tutto nel pattume (ricorda di portare via il pattume quando esci!!!)
-Non parlare mai di cibo ne' di quanto sei insoddisfatto del tuo corpo davanti agli altri
-Al ristorante fingi di non avere abbastanza soldi per mangiare


il progetto di legge


Il progetto di legge punisce con carcere e sanzioni pesanti  chi istiga con qualsiasi mezzo, anche il via telematica a tenere condotte che possano portare a disturbi del comportamento alimentare. Il  primo progetto risale al 2008 a firma Lorenzin, è ripreso  due anni più tardi , da  Antonio Palagiano (Idv) e l’ ultima versione, il decreto leggeMarzano è  del 2014, con 100 firmatari: ecco il testo:


PROPOSTA DI LEGGE __ ART. 1. 1.

Dopo l’articolo 580 del codice penale, è inserito il seguente: « ART. 580-bis. – (Istigazione all’anoressia o alla bulimia).
– Chiunque, con qualsiasi mezzo, anche per via telematica, determina o rafforza l’altrui proposito di ricorrere a pratiche di restrizione alimentare prolungata che possono procurare l’anoressia o la bulimia, o ne agevola l’esecuzione, è punito con la reclusione fino ad un anno ed una sanzione pecuniaria da 10.000 euro a 50.000 euro. Se il reato di cui al presente articolo è commesso nei confronti di una persona minore degli anni quattordici o di una persona priva della capacità di intendere e di volere, si applica la pena della reclusione fino a due anni ed una sanzione pecuniaria da 20.000 euro a 100.000 euro.
 La pena di cui al precedente periodo è aumentata fino al triplo qualora il reato di istigazione all’anoressia o alla bulimia, come configurato al presente articolo, provochi la morte della persona ».
 ART. 2. (Monitoraggio del Ministero della salute sull’impatto dei media sulla diffusione dell’anoressia e della bulimia. Interventi tecnici per limitare l’accesso ai siti web pro anoressia).
1. Al fine di una maggiore conoscenza del fenomeno in Italia e al fine di contrastare la diffusione di messaggi, divulgati anche tramite la rete telematica, suscettibili di rappresentare, per il loro contenuto, un concreto pericolo di istigazione al ricorso a pratiche di restrizione alimentare prolungata idonee a provocare e a diffondere l’anoressia o la bulimia, il Ministero della salute predispone gli opportuni strumenti di monitoraggio e di controllo atti a verificare il reale impatto dei messaggi mediatici sui fenomeni di disturbo del comportamento alimentare.
2. Con decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro della salute e il Ministro dello sviluppo economico, sentite le associazioni maggiormente rappresentative a livello nazionale dei fornitori di connettività alla rete internet, sono stabiliti i criteri e le modalità per impedire l’accesso ai siti che diffondono tali messaggi.


Le critiche al progetto di legge


Secondo l’ ABA, (Associazione Bulimia Anoressia)  questi siti sono da chiudere, ma ci sono forti perplessità sulla parte “punitiva” della legge: questa posizione garantista non è stata presa solo dall’ ABA: molte voci, anche autorevoli, si sono levate contro la colpevolizzazione delle giovani autrici dei blog. L’ obiezione è che sono giovani donne malate, non è lecito quindi  trattarle  come criminali. In una lettera aperta ai deputati firmatari del progetto alcuni ricercatori  parlano addirittura di disastro sociale.
La proposta di legge si baserebbe su un presupposto sbagliato - che coloro che frequentano siti web incentrati su anoressia e bulimia siano in qualche modo "agenti provocatori".
 Secondo alcuni sociologi francesi * che hanno studiato il fenomeno in realtà queste ragazze esprimono solo  il loro disagio e sono alla ricerca di comprensione e sostegno dai loro coetanei. La incitazione al cattivo esempio non è provata. Non mirano quindi al proselitismo, ma piuttosto a creare spazi di informazione, di auto-aiuto e sostegno. In qualche modo, Internet è vissuta come un complemento per l'assistenza sanitaria, sia pure imperfetta.  Inoltre la partecipazione a "ana" e "mia" comunità on-line (il prefisso "pro" sembra ormai inadatto) a volte è l'unica possibilità di recuperare una qualche forma di socialità, di condividere esperienze con gli altri e di comunicare di nuovo sul cibo.
Un altro falso presupposto è che la repressione e la censura della linea "ana" e contenuti "mia" impediranno la loro proliferazione. Le prove  indicano che queste comunità online non proliferano. Essi migrano, si dissolvono e si riorganizzano per sfuggire alla censura,
 
* Antonio A. CASILLI, Télécom ParisTech et EHESS, Paris casilli@telecom-paristech.fr Lise MOUNIER, CNRS, Paris lise.mounier@ens.fr Fred PAILLER, EHESS, Paris fred.pailler@sociographie.net Paola TUBARO, Université de Greenwich, Londres, et CNRS, Paris p.tubaro@greenwich.ac.uk


La policy di Tumblr


Tumblr ha proposto una policy restrittiva anti ana 

Nuova politica di Tumblr Contro Blog Pro-autolesionismo

Abbiamo pubblicato una bozza di una nuova politica contro i blog che promuovono attivamente l’autolesionismo, La reazione è stata travolgente. Il post stesso ha provocato più di 25.000 like, reblogs, e  risposte; e più di 2.500 persone  hanno inviato nei commenti via e-mail. Grazie.

Di gran lunga, i commenti più comuni erano su questo tono:

Bene, ma per quanto riguarda persone che vogliono semplicemente parlarne? Non stanno promuovendo in alcun modo, ma  solo esprimendo noi stessi attraverso la pubblicazione. Non promuovo autolesionismo o di disturbi alimentari o altro, ma io parlo di mie esperienze con queste cose. Fare questo conta come qualcosa che sta per essere vietato?

Questa è una preoccupazione importante, quindi vogliamo essere chiari: mentre non permetteremo blog dedicati a innescare fenomeni di autolesionismo, non agiremo contro blog impegnati nella discussione, sostegno, incoraggiamento, e a documentare le esperienze di coloro che si occupano di difficili condizioni come l'anoressia, bulimia, e altre forme di autolesionismo. Noi vogliamo assolutamente che Tumblr sia  un luogo dove le persone alle prese con questi comportamenti possano trovare conforto, di comunità, di dialogo, di comprensione, e la speranza.
Noi applicheremo questa politica caso per caso. Non ci sarà alcuna sospensione all'ingrosso in base a tag o testo. Non ci illudiamo che sarà facile tracciare la linea di demarcazione tra i blog che hanno lo scopo di innescare autolesionismo e quelle che sostengono i malati e costruiscono comunità, ma, grazie agli sforzi instancabili del nostro team di supporto, faremo del nostro meglio.

Grazie ai vostri suggerimenti  abbiamo scritto un nuovo progetto di questa politica, cambiando alcune formulazioni e con alcuni chiarimenti:

-Promozione e glorificazione di autolesionismo. 

Non pubblicate contenuti che promuovano attivamente o glorifichino forme di  autolesionismo. Questo include contenuti che sollecitano o incoraggiano i lettori a tagliare o ferire se stessi; che inducano l'anoressia, bulimia o altri disturbi alimentari; o suicidio piuttosto che, ad esempio, cercare  consulenza o trattamento, o unirsi insieme in una conversazione solidale con coloro che soffrono o per il recupero di stati depressione o altre condizioni.
 
 Il dialogo su questi comportamenti è incredibilmente importante e la comunità on-line può essere estremamente utile per le persone alle prese con queste condizioni difficili. Il nostro obiettivo è sostenere Tumblr come un luogo che facilita la consapevolezza, il sostegno e il recupero, e rimuovere solo quei blog che attraversano la linea di demarcazione per la promozione attiva o la glorificazione di forme di autolesionismo.

Inoltre, abbiamo ottenuto alcuni suggerimenti utili del National Eating Disorders Association (NEDA) riguardo tag associati con la promozione di autolesionismo, come "pro-ana", "pro -mia "," thinspiration "e" thinspo ". 

I disturbi alimentari non sono scelte di vita, sono disturbi mentali che, quando non trattati, possono  causare gravi problemi di salute, e nelle forme più gravi anche essere pericolose per la vita. Per i rinvii di trattamento, informazioni e supporto, si prega di contattare l'Helpline National Eating Disorders Association al 1-800-931-2237 o www.nationaleatingdisorders.org.